Archivi tag: Frank Moussa

Il punto sui provini e su possibili arrivi.

|

Cerchiamo di mettere ordine, visto che nell’ultimo periodo stanno passando per il centro di allenamento del Forest un sacco di giocatori in prova. Li elenchiamo qui sotto, cercando, anche, di dare una percentuale puramente indicativa della probabilità di una loro conferma.

  1. Bader Al Mutawa. Probabilmente, il più talentuoso e famoso dei giocatori in prova a Nottingham, dal momento che vanta un terzo e un secondo posto in carriera nella classifica del Pallone d’Oro asiatico. Nelle amichevoli fin qui disputate, pare che abbia impressionato O’ Driscoll, e la cronaca della partita di Mansfield parla di buoni numeri fatti a centrocampo, oltre che di una conclusione banalmente sbagliata. Notizie non confermate affermano che sia già partita la richiesta di trasferimento destinata al Qadsiya da parte del Forest. Inoltre, forse, per lui, la (leggera?) pressione della proprietà sul Manager potrebbe essere decisiva. Diciamo 90% di probabilità di conferma, salvo problemi per la concessione del permesso di soggiorno.
  2. Khalid Al Rashidi. Portiere kuwaitiano, potrebbe essere il backup per Camp, dopo la partenza di Smith, con Karl Darlow magari ancora in prestito da qualche parte. Non sono sicuro che il Gaffer voglia rischiare così tanto, in un ruolo delicato come quello del “12”, che può valere un bel po’ di punti, in caso di squalifica o di infortunio del titolare. Inoltre, c’è la questione del permesso di soggiorno. Per avere il permesso di soggiorno in Inghilterra, un giocatore deve aver disputato il 75% delle partite della propria Nazionale negli ultimi due anni, e, inoltre, la Nazione rappresentata deve essere tra le prime 70 della classifica FIFA; altrimenti, in mancanza di una di queste sue condizioni, il giocatore deve godere di una speciale dispensa concessa “ad personam” dalla FA sulla base del suo curriculum sportivo. Il Kuwait, attualmente, è 93° in classfica, per cui bisognerebbe appellarsi, sia per Al Mutawa, sia per Al Rashidi, sperando in una deroga. Nel caso del primo questa è probabile, visto il palmares del giocatore, mentre nel caso del portiere una deroga mi sembrerebbe da escludere. Per tutti questi motivi, diciamo 15%.
  3. Frank Moussa. Centrocampista centrale e laterale belga, 22enne, privo di grande curriculum nonostante un’inizio di carriera che avrebbe fatto pensare a altri risultati. Data la moria di centrocampisti laterali, e dato che Moussa è attualmente free-agent, mi pare molto probabile un suo ingaggio a titolo definitivo, anche se non è il tipo di giocatore che fa sognare la curva. Inoltre, il Gaffer ne ha parlato molto bene, dopo la partita con il Mansfield. 80%.
  4. Ismaël Bouzid. Spilungone algerino, il classico difensore centrale un po’ legnoso. Raccomandatissimo da Gouedioura, viene da una stagione travagliata passata in Superleague greca, al termine della quale ha totalizzato 12 presenze con il Giannina. Anche qui non si tratta di un giocatore che fa sognare, ma potrebbe essere preso in considerazione come backup per i centrali titolari. Anche se la presenza di Lascelles, in questo ruolo, rende, a mio avviso, l’ingaggio di Bouzid meno probabile di quello di Moussa. Diciamo 55%.
  5. Simon Gillett. Nonostante il nome  normanno, è inglesissimo, di Oxford. Non pare ancora in prova al Forest, ma è associato sempre più spesso alle notizie di un possibile trasferimento al City Ground. Scuola Southampton, ha giocato in prestito in una miriade di club, tra i quali anche il Doncaster Rovers di O’ Driscoll, che, poi, decise di ingaggiarlo alla fine del suo contratto con i Saints. In carriera ha giocato perfino per un minuto a Wembley, nel vittorioso playoff di League One del Blackpool contro lo Yeovil Town del 2007. Aspetto e carattere da Scholes dei poveri, certo non ha le caratteristiche tecniche del suo sosia. Il Gaffer lo apprezza molto, e anche lui potrebbe essere un backup per un centrocampo certamente, ora come ora, un po’ scarno. Diciamo 75% perché è un pallino del Gaffer.
  6. Tomas Diaz Navarrete. Poderoso difensore centrale, è il nome nuovo di queste ore, e, forse, tra tutti, è il nome più affascinante. Si tratta di un under 21 cileno di belle speranze, che a gennaio ha provato anche con il Manchester City, e si è parlato di lui come di un possibile acquisto per il Siviglia, per cui non dev’essere tanto una pippa. È senza squadra, essendo scaduto il suo contratto con l’Union Saint Gilloise, squadra di terza divisione belga (anche se ha disputato l’ultimo campionato in prestito a Budapest con la Honved) ma non è un free-agent, perché, come molti giocatori sudamericani, è posseduto da una società finanziaria, cosa che potrebbe rendere il suo trasferimento in Inghilterra piuttosto difficile. Il suo sogno è giocare nel Milan, ma, nell’attesa, non vedrei male qualche annetto al City Ground, dove potrebbe diventare qualcosa di più di una riserva. 85%, a meno di altre offerte e di problemi legali che si frapporranno all’acquisto.
Annunci

3 commenti

Archiviato in stagione 2012-2013, trasferimenti giocatori

Prima amichevole stagionale

|

wpid-work-in-progress-2012-07-29-15-11.gif|

|

Anche se non si tratta di un’amichevole ufficiale (si è disputata, infatti, a porte chiuse) ieri pomeriggio il Forest ha giocato la sua prima amichevole di un certo spessore contro il Mansfield Town, che ha aggiunto — in un pre-campionato finora sfolgorante — lo scalpo dei Reds a quello dei Rams, già conquistato nella precedente amichevole.

La sconfitta per 2-1 non preoccupa, alla luce del fatto che il Forest ha una scritta LAVORI IN CORSO gigantesca piazzata davanti al campo i allenamento, e alla luce del fatto che, molto probabilmente, la rosa subirà ancora un bel po’ di innesti (e di potature) prima dell’inizio della stagione. Hanno disputato la partita anche quattro giocatori in prov: i due Kuwaitiani, Al Mutawa e il portiere Al Rashidi, il centrocampista belga ma di scuola West Ham United Moussa, rilasciato a giugno dal Leicester City, che si sta allenando con i Reds, e l’algerino Bouzid, difensore centrale molto possente, di scuola Metz, con esperienze britanniche nell’Heart of Midlothian e con un provino alle spalle nel Crawley Town, che, però, ha deciso di non ingaggiarlo.

Al Mutawa, in particolare, ha mostrato ottimi tocchi dopo il suo ingresso in campo, ma ha mostrato piede un po’ tremante quando più contava, dopo essere stato messo da Miller a dieci yarde dalla porta in buona posizione.

La cronaca la potete leggere sul sito della squadra, qui basti dire che ha segnato prima Anthony Howell per il MTFC, poi ha pareggiato Miller con un gol dal vertice dell’area che chi l’ha viesto definisce molto bello, e poi ancora il MTFC ha marcato il definitivo vantaggio con Nick Wright.

Le formazioni del Forest per il primo e il secondo tempo sono state le seguenti:

Primo tempo

Camp

Freeman — Collins — Halford — Moloney

Moussa — Moussi — Greening

Reid

Tudgay — Blackstock

Secondo tempo

Darlow (Al Rashidi 75′)

Freeman — Bouzid — Lascelles — Collins

McGoldrick — Guedioura — Al Mutawa — McGugan

Miller — Derbyshire

Nel corso della partita, si è infortunato Derbyshire.

7 commenti

Archiviato in amichevoli pre-campionato, stagione 2012-2013