Archivi categoria: Youth Academy

A much lesser Istanbul.

Purtroppo, la partita di Youth FA Cup contro il Chelsea è andata male, e è andata male nel modo peggiore: un 3-0 all’intervallo per i Reds dilapidato nel secondo tempo, nel corso del quale i Blues hanno completamente ribaltato il risultato, vincendo per 3-4. Ora, la squadra di Fulham Road aspetta la vincente dello scontro tra Charlton e Manchester United per conoscere l’avversaria della semifinale.

Un’ottima prova dei ragazzi. Purtroppo, non è stato impeccabile Evtimov, il nostro portierino bulgaro, non senza responsabilità negli ultimi tre gol del Chelsea.

* * *

Forest: Evtimov, Gorman, Andrews,Morgan, Lascelles, Fenton, Hollingsworth (Gnahore 84′), Blake(Otim 90′), Palmer-Samuels, Wallace, Osborn.

Non entrati: Ackroyd, Smith, Kamaneno

Ammoniti: Morgan 20′, Wallace 81′

Marcatori: Morgan 13′, Ake og 36′, Palmer-Samuels 41′

 

Chelsea: Blackman, Kane, Chalobah, Ake, Nditi, Baker (Gordon 90′), Mitchell (Nkumu 45′), Swift, Feruz, Affane(Kiwomya 73′), Piazon

Non entrati: Beeney, Osmanovic

Ammoniti: Nditi 36′

Marcatori: Piazon 53′, Feruz 64′, 71′, Kiwomya 87′

Arbitro: Gary Sutton

Spettatori: 1,263

§

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in stagione 2011-2012, Youth Academy

Verdi speranze

§

wpid-academy_2010-11-2012-01-29-10-04.jpg

Back row – Jordan Kay, Konstontinos Laifis, Jack Andrews, Neill Byrne, Scott Furlong (GK), Jamaal Lascelles, Patrick Bamford, Ryan Tinsley, Kostakis Artymatas; Front row – David Morgan, David Papworth, Ben Osborn, Danny Meadows, Joe Swindell, Ryan Markey, Dimitris Kyprianou

§

È notizia di oggi che Liverpool FC, Chelsea FC e Tottenham Hotspur FC stanno affilando i loro assai ben dorati artigli per tentare di portare nelle loro accademie Patrick Bamford. Secondo loro, e secondo molti osservatori, ne varrà la pena, perché di Patrick Bamford si sentirà parlare, e anche a voce piuttosto alta.

§

C’è un’area di attività del Forest che, in quest’ultimo periodo, piuttosto cupo, risolleva lo spirito e consegna ai tifosi un po’ di allegria, di ottimismo e di speranza, quella del Nffc Under 18, la cui partecipazione alla Youth FA Cup sta facendo registrare notevoli sussulti al sismografo degli osservatori, degli analisti e dei giornalisti inglesi.

Copio a caso dal sito della FA (vabbè, non tanto a caso):

* * *

The FA Youth Cup

Forest hit five!

* * *

Insomma, dopo la faticosa vittoria @Sunderland nel terzo turno, un 2-1 propiziato da una doppietta in rimonta proprio del protagonista del nostro lancio, Patrick Bamford, dopo il vantaggio iniziale per i Gatti neri dovuto a un gran tiro del centrocampista George Honeyman, abbiamo potuto assistere a due grandissime partite dei Reds nel quarto e nel quinto turno della Youth FA Cup, la Coppa d’Inghilterra per le squadre Under 18, e al conseguente agevolissimo passaggio al quarto di finale, nel quale i giovani del Forest giocheranno in casa, il 25 di febbraio, un quarto di grande prestigio, contro la vincete dell’ottavo di finale tra il West Ham United e il Chelsea, che si terrà il 15 di febbraio.

Contro il Wigan è stata una vera e propria cavalcata trionfale: i giovani Reds, ospiti per l’occasione del City Ground, hanno seppellito i Latics sotto un’inusuale grandinata, aprendo le marcature grazie a un rigore realizzato da Bamford, dopo un fallo su Osborn lanciato a rete proprio dal giovane talento di Grantham, che, oltre a avere una grande facilità di tiro, ha anche un’ottima visione di gioco. Le marcature sono state chiuse, otto reti dopo, allo scadere, sempre da Bamford, alla sua quinta marcatura personale. In mezzo, anche reti di Ben Osborn (2), Jack Blake e Kieran Wallace.

Va detto che tre delle quattro reti che Bamford non ha segnato portano comunque sia la sua firma in calce, dal momento che sono derivate da sue ottime assistenze.

Al 19′, il gol dei Latics per un provvisorio 2-1, propiziato da una sfortunata autorete di Kieron Fenton.

* * *

Forest: Evtimov, Gorman, Andrews (Ackroyd 76′), Morgan, Lascelles, Fenton, Hollingsworth (Kamaneno 70′), Wallace (Gnahore 60′), Bamford, Blake, Osborn.

Non entrati: Smith, Kamaneno, Otim

Marcatori: Bamford pen 5′, 32′, 46′, 71′, 89′, Wallace 10′, Osborn 51′, 85′, Blake 55′

Wigan: Hare, Gibson, Waters, Christian (Thompson 72′), Astles, Mason, Kerwin, Chow, Bingham, Meadows (Ainscough 48′), Lynch (Johnstone 66′).

Non entrati: Cottrill, Anderson,

Marcatore: Fenton aut. 19′

Arbitro: Simon Bennett

Spettatori: 676

* * *

Mentre mancano contributi filmati per la partita del City Ground contro il Wigan, fortunatamente il Nottingham Forest iPlayer ha diffuso gli highlights della partita giocata al St Mary’s contro il Southampton, con il commento piuttosto depresso di Jason Dodd, il capo allenatore dell’Accademia dei Saints:

§

§

Come si può vedere dalla sintesi, il Forest ha sofferto solo nei primi minuti, quando il Southampton ha avuto un paio di buone occasioni per andare in vantaggio, ma il resto della partita è stato un vero massacro. Bamford sembra un adulto che gioca con i bambini: il livello di gioco generale dei ventidue in campo non è certo alto, ma la sua classe superiore è del tutto evidente.

Bamford ha messo a segno altre quattro reti, Jack Andrews, il terzino sinistro, ha segnato il gol del 2-0, mentre Jake Sinclair ha messo a segno il classico gol della bandiera all’ottantesimo, con la partita strafinita dopo lo 0-5 messo a segno dai Reds al 61′.

* * *

Saints: Mowthorpe, Stephens, Mugabi, Turnbull, Shaw, McQueen (Gape 55), Moore, Ward-Prowse, Chambers, Curtis (Rowe 55), Sinclair. Subs (not used): Johns, Young, Reed.

Forest: Evtimov, Gorman, Andrews, Morgan, Lascelles, Fenton, Hollingsworth, Wallace (Kamaneno 75), Bamford (Otim 90), Blake, Osborn. Subs (not used): Ackroyd, Smith, Gnahore.

Arbitro: Mr. R. Whitton

Spettatori: 814

* * *

I due protagonisti di questa cavalcata per ora leggendaria sono il difensore Jamaal Lascelles, già oggetto, quest’estate, di una offerta multimilionaria da parte dell’Arsenal, cinque milioni di sterline rimandati al mittente con tanti saluti, e Patrick Bamford, sul quale, pare, come detto, si stanno condensando le cupidigie di alcuni dei club più forti d’Inghilterra.

Il presente del Forest è cupo inutile nasconderselo: la squadra, probabilmente, retrocessione o meno, sarà smantellata alla fine della stagione, quando la nuova dirigenza, qualunque sarà, dovrà rientrare dall’ingente debito che la squadra ha nei confronti del presidente Doughty, ma le basi per ricostruire ci sarebbero, affidandoci a un’accademia che in particolare quest’anno offre prospettive molto promettenti.

Gran parte dei tifosi del Forest invoca più presenze in prima squadra delle due stelline della Under: io non credo che due ragazzi di 17 anni possano avere un impatto significativo, in un campionato duro e fisico come la Championship, ma certamente qualche ventina di minuti ogni tanto io li campo e l’atmosfera della prima squadra ai due la farei ansare.
Voglio dire, con tutti i centravanti da sei-sette reti a campionato, forse uno che ne segna nove in due partite, anche se contro i bambini, ce lo possiamo permettere.

In un prossimo post, il profilo di tutti i giocatori dell’accademia che hanno giocato le tre vittoriose partite della Youth FA Cup.

2 commenti

Archiviato in Youth Academy