Arrivano Harding e Halford

|

wpid-greg-halford-2012-07-28-17-24.jpg

|

L’opera di ricostruzione della difesa continua oggi con l’arrivo di altri due giocatori che hanno tutte le caratteristiche richieste da O’ Driscoll: “uomini che conoscano la categoria, e che abbiamo dimostrato le qualità per vincerla”.

Il primo, ampiamente previsto, è l’arrivo dal Pompey di Greg Halford, uno dei migliori della scorsa, sfortunata stagione dei Southcoaster, dismesso dal club in amministrazione controllata che, per avere speranze di sopravvivenza, dovrà vendere non meno di 8 titolari prima del prossimo 10 agosto. Vabbè, Pompey loss, Forest gain, come si dice.

Greg gioca con pari efficacia a destra e in mezzo allo schieramento difensivo, e può giocare molto bene anche come centrocampista centrale o laterale di interdizione: uno di quei tuttofare che, in un campionato duro come il nostro, sono puro oro che cola per un allenatore, che può riversarlo con fiducia in tutti i buchi che, nel corso della stagione, si vengono a creare nelle varie zone del campo.

Halford è del dicembre ’84, è, dunque, ventisettenne, nel pieno della sua maturità fisica e tecnica, e l’unica perplessità che viene, leggendo il suo curriculum, è la grande irrequietezza che ha contraddistinto il periodo successivo all’abbandono della sua squadra di esordio.

La sua carriera è cominciata al Colchester United, squadra nella quale ha giocato dal 2002 a 2007, periodo durante il quale ha vinto anche il premio di Young Player of the Year per la League One nel 2004-05, anno nel quale fu selezionato anche come membro della squadra ideale della Lega, e ha ottenuto la promozione in Championship, proprio nella sua ultima stagione di permanenza. Per gli U’s giocò più che altro terzino destro, ma era il vero utility man della squadra, proprio per la duttilità della quale abbiamo parlato prima, e non disdegnò puntate a centrocampo e perfino in attacco.

Dopo la promozione diversi club di PL si interessarono a lui, e Greg chiese ufficialmente alla società di essere ceduto. Il Colchester oppose iniziale resistenza, ma nel gennaio del 2007 Harding finì al Reading, per una cifra non resa pubblica ma certo superiore ai due milioni di sterline. Debuttò dalla panchina all’ala sinistra contro il Pompey, e, allo stesso modo di Collins, marcò il suo pieno debutto con un fallo di mano in area che costò ai Royals una sconfitta interna contro gli Hotspurs per 1-0.

Al termine di una stagione insoddisfacente, e segnata, secondo alcune voci, dalla mancanza di integrazione con gli altri membri della squadra, si spostò a Sunderland, ardentemente voluto da Roy Keane (che, evidentemente, in fatto di giocatori ha gli stessi gusti di SOD). Anche allo Stadio delle Luci fa fatica a trovare spazio, però, e nel gennaio del 2008 finisce al Charlton Athletic in prestito, dove ha un ottimo impatto sulla squadra.

A fine stagione, torna in Championship, a Sheffield lato Blades, per un prestito stagionale, e segnò una rete anche nella semifinale dei play-off contro il Preston NE, decisivo per il passaggio dello Sheffield United nella finale persa contro il Burnley: una finale che Greg giocò, ancora una volta, da ala sinistra.

All’inizio della stagione 2009-10 passo di nuovo in PL, ai Wolves, dove, ancora una volta, non lascia un gran segno nelle sue 17 presenze, mostrando di essere, probabilmente, un tipico giocatore di categoria.

Nella stagione successiva passa al Pompey, prima in prestito per un mese, poi per metà stagione, poi a titolo definitivo. Nella stagione della retrocessione, l’ultima, giocando da centrale difensivo è stato il secondo marcatore della squadra, dietro David Norris.

Infatti, Greg ha due caratteristiche non indifferenti: un ottimo tiro da fuori e un grande tempismo nel gioco aereo (nella scorsa stagione, appunto, ha ottenuto il più che discreto bottino di sette reti) e una rimessa laterale straordinaria, che può arrivare fino a una cinquantina di yarde.

|

wpid-danharding_2430652-2012-07-28-17-24.jpg

|

Arriva anche direttamente dagli ultimi campioni del Southampton— e, se devo dire, è un acquisto che mi rende ancora più felice — il difensore che farà, probabilmente, coppia con Danny Collins in mezzo all’area Rossa la prossima stagione: si tratta di Daniel Andrew “Dan” Harding, scuola Brighton, uno dei protagonisti assoluti dell’ascensore preso dai Saints negli ultimi due anni, tanto da essere stato nominato difensore dell’anno in League One, due stagioni fa, l’anno della promozione dei biancorossi in Championship, e da essersi guadagnato, quest’anno, una riconferma triennale al St Mary.

Dopo il Brighton e prima del Southampton, Harding ha giocato anche nel Leeds United e nell’Ipswich Town, con periodi di prestito a Southend Utd e a Reading.

Un triennale il contratto offerto dal Forest, che ha acquistato Harding per un’unidisclosed fee, come si dice in Inghilterra quando la cifra di una transazione non viene resa nota, ma che non deve essere stata bassissima, secondo me: una conferma del fatto che la politica degli Al Hasawi consiste nel sostenere O’ Driscoll nella sua politica di acquisti, molto sensata, fondata molto più su ragazzi esperti, di categoria, con una storia vittoriosa e con un carattere adatto alla mentalità del Gaffer, che su grandi nomi un po’ bolliti, probabilmente inadatti alla durezza e agli equilibri di un campionato come la Championship.

Sono uscite alcune dichiarazioni, che, a dire il vero, non vanno al di là di una corretta ritualità. Da parte del giocatore:

Sono felice. È davvero fantastico. Ho parlato con il Gaffer, e mi è piaciuto molto quello che mi ha detto. Sono davvero entusiasta.

Vabbè, speriamo che anche in campo abbia la stessa semplice stringatezza, e lo stesso buon senso.

È uscita anche una dichiarazione di Omar Al Hasawi sul sito della società:

Siamo entusiasti di come sta prendendo corpo la squadra, e di come stanno andando le cose.

Come Adlene, Danny e Greg, anche Dan ha grande esperienza, e sa che cosa ci vuole per emergere a questi livelli.

Devo dire che, per ora, i primi tre acquisti stanno sollevando i miei entusiasmi. Per trastullarci un po’, a ogni nuovo acquisto proviamo a pensare come potrà schierarsi il Forest l’anno prossimo. Per ora, secondo me, siamo più o meno così:

Camp

Halford — Harding — Collins — Moloney

McGugan — Moussi — Guedioura — Reid

Blackstock  — Tudgay (Miller)

O anche, visto che tendo sempre a dimenticarmi del fatto che rientrerà Cohen, un affascinante

Camp

Halford — Harding — Collins — Moloney

Moussi — Guedioura

Cohen — McGugan — Reid

Blackstock

 

Annunci

23 commenti

Archiviato in stagione 2012-2013, trasferimenti giocatori

23 risposte a “Arrivano Harding e Halford

  1. FredNFFC

    Due ottimi acquisti, entrambi conoscono la Championship, la categoria che si addice di più alle loro qualità. Halford può ricoprire di tutti i ruoli, ricordo che mi innamorai calcisticamente di lui ai tempi dello Sheffield United, dove sgroppava come un ossesso sulla corsia destra, malgrado il fisico statuario. Nella massima serie ha fallito, anche per via di qualche attrito con Mick McCarthy ai Wolves, ma in Championship è una garanzia. Delle sette reti che ha realizzato lo scorso anno, cinque vengono da calcio di rigore; comunque fornisce un discreto bottino ogni anno, il che non guasta mai.

    Harding invece ha giocato in situazioni di emergenza sia come centrale che terzino destro, ma è un terzino sinistro di ruolo: il classico giocatore che non eccelle in niente ma sa fare tutto, si applica con dignità in entrambe le fasi. Ai Saints fece molto bene, soprattutto nella prima stagione, quando si trovava a meraviglia con Lallala sulla catena sinistra. Si è un po’ smarrito in seguito, fino a perdere il posto da titolare in favore di Danny Fox nella passata stagione.

    La ricostruzione sta iniziando nel verso giusto, anche se ci vorrà del tempo per oliare i vari automatismi difensivi.

    • Grazie per le ottime puntualizzazioni!

    • “Harding invece ha giocato in situazioni di emergenza sia come centrale che terzino destro, ma è un terzino sinistro di ruolo: ”

      Infatti, la difesa è tutt’altro che assestata. Mi aspetto ancora un centrale e uno o due laterali, anche se le prospettive di sviluppo di Moloney e degli ancora più promettenti Freeman e Lascelles potrebbero suggerire più moderazione nell’apertura dei cordoni della borsa per questo reparto.

      • FredNFFC

        Il reparto difensivo ha bisogno di ulteriori integrazioni, sono d’accordo. Per quanto riguarda i giovani bisognerà capire quanto spazio, quanti minuti avranno a disposizione: la stagione in Championship è lunga e massacrante, una rosa ampia fa comodo ma va trovato il giusto compromesso tra le esigenze della squadra e lo sviluppo dei ragazzi. Dei tre Moloney mi convince meno, Freeman è reduce da un finale di stagione molto buono ai Magpies, mentre Lascelles è il più fresco anagraficamente parlando e dunque un prestito potrebbe fargli bene nel processo di crescita.

        In sede di mercato molto dipenderà anche da come SOD vorrà utilizzare Halford, se a destra (dove personalmente lo preferisco) o al centro. In difesa, specie in una da rifondare, c’è bisogno di stabilire le gerarchie fin da subito, anche se avere un reparto con diversi elementi duttili (lo stesso Collins può essere impiegato a sinistra se necessario, con mansioni di copertura) consente di avere un ventaglio di scelte più ampio.

      • Sì, una delle caratteristiche dei difensori che ha preso SOD è, tra l’altro, non so se è un caso, quella di essere molto eclettici: ognuno di essi può ricoprire due o più ruoli; questo è anche un indice di grande intelligenza tattica, oltre a essere un modo piuttosto efficace di aumentare la profondità della rosa senza avere troppa gente in giro.
        E per l’attacco che cosa ti aspetti, e che cosa pensi che dovremmo comprare?

  2. Giuseppe

    Anche io sono d’accordo con Fred,a me Moloney non convince per niente e spero proprio che non parta come titolare.
    Ragazzi sapete dirmi qualcosa su franck Moussa?ho saputo che SOD lo ha voluto in prova con noi,e ieri ha giocato bene nel test a porte chiuse contro il Mansfield.
    In attacco io mi aspetto tanto da Miller,deve assolutamente rilanciarsi,lo abbiamo aspettato per un anno e ora deve assolutamente darsi da fare se no se ne andasse,dettoo questo io sfoltirei un pò il reparto e acquisterei due attaccanti seri e prolifici,due prime punte.Tutto dipenderà dal modulo di SOD,continuerà o no con il 4-2-3-1?

    • Moussa è un giocatore belga rilasciato dal Leicester City. Ma non so nulla di lui. Penso che sia un centrocampista box-to-box.

      • Giuseppe

        Ah è vero dimenticavo che giocava con il Leicester l’anno scorso,l’avevo letto ma me l’ero dimenticato,speriamo si possa rivelare una buona risorsa per noi.che vuol dire centrocampista box to box?per quanto riguarda Halford mi preoccupa giusto un pò il fatto che si dice sia una testa calda e un tipo irrequieto,addiritturra ho letto su through the seasons before us che Halford sia indigesto a molti tifosi in quanto l’anno scorso a seguito di una gara giocata contro di noi offese i tifosi reds su twitter,bah che dire sono episodi che possono capitare quando giochi con un altra maglia,ci sta,non per questo io inficerei sul fatto che il suo arrivo è davvero ottimo,mi preoccupa solo ripeto il fatto che possa essere una testa calda.

      • “Box to box” vuol dire che può giocare da una all’altra area di porta.

      • Per quanto riguarda Halford, penso, come NFFC Blog, che sia un po’ il tipo “it’s a bastard but it’s our bastard”, nel senso che è uno di quei bastardi che se giocano per la tua squadra finisci per adorare, non uno di quei bastardi che odi anche se giocano per te. Comunque sia, penso che SOD sia in grado di tenere a bada qualche testa calda, e poi, ben venga un po’ di personalità in difesa.

  3. Pare che Kieron Freeman si sia attirato le ire dei tifosi del Forest con un tweet in cui ha auspicato un ritorno al Notts County, squadra per la quale ha giocato in prestito l’anno passato.

    • FredNFFC

      Kieron Freeman ‏@KFreeman41: Things will change very soon #:)

      Prolungamento contrattuale, visto che è in scadenza tra un anno se non sbaglio, oppure trasferimento magari proprio al Notts County, dove appunto fece bene nel corso della passata stagione? Staremo a vedere.

      Su Moussa aggiungo che SOD in passato lo ebbe in prestito al Doncaster per qualche mese.

      • Giuseppe

        Pure lui non è molto intelligente a rilasciare questi tweet…….ti credo che i tifosi reds si sono incazzati.io dico che se non gli rinnoviamo il contratto può(anche se non mi piacerebbe affatto come ipotesi)andare al notts county però devono pagarcelo profumatamente ovviamente.
        Parlando del derby con i magpies che si avvicina,a me dispiace davvero arrivarci in queste condizioni,purtroppo non c’è alternativa e va bene così dai.d’altronde l’obiettivo è la premier e non il derby.

  4. FredNFFC

    “ E per l’attacco che cosa ti aspetti, e che cosa pensi che dovremmo comprare?”

    In attacco l’unica certezza, il punto fermo ovviamente è Blackstock: non sarà un bomber, ma la doppia cifra può garantirla senza difficoltà. Mi aspetto dei segnali da parte di Ishmael Miller, il classico talento inespresso che per mezzi atletici, fisici e tecnici avrebbe dovuto fare il botto, invece non è riuscito a spiccare il volo finora, anche per via di un grave infortunio che gli ha condizionato la carriera. Derbyshire lo considero mediocre, se non inadeguato dagli albori, da quando debuttò con il Blackburn.

    Bisogna inoltre considerare un aspetto. Il gioco di SOD, essendo propositivo e votato all’attacco, può esaltare quei giocatori maggiormente portati alla fase offensiva, consentendogli di avere tanti possessi a disposizione (per usare una definizione cestistica), migliorarsi e magari mostrare qualcosa in più, superiore al loro reale valore.

    Qualcosa indubbiamente andrà fatto in attacco, ma sono dell’idea che tutti i reparti necessitino di linfa nuova. C’è bisogno di un rebuilding, di rinfrescare il roster.

    • Giuseppe

      Sono pefettamente d’accordo,c’è bisogno assolutamente di una ricostruzione,di un restyling della squadra in tutti i suoi reparti e sono contento che ciò possa finalmente accadere,in difesa siamo stati costretti a farlo ma sono sicuro che ciò avverrà anche in altri reparti e io penso che l’attacco assieme alla difesa sia il reparto che più necessiti di essere rivoluzionato,a parte blackstock io gli altri li cederei tutti senza indugio,è assurdo avere un reparto in cui solo 1 attaccante su 5 è bravo,scandaloso!!!blackstock ovviamente deve rimanere,su miller tentenno non so se dargli un altra chance o se liquidarlo,sarei più tentato di darlo via comunque.
      Io cambierei anche il portiere anche se mi dispiacerebbe veder andar via Camp,non ce l’ho affatto con lui e credo che sia anche bravo però vorrei facce nuove al city ground,fermo restando che la porta è l’ultima cosa che va cambiata.
      Io penso che il modulo che sposi alla grande le intenzioni di gioco di SOD sia quello dello scorso anno,quel 4-2-3-1 che consentiva ai centrocampisti offensivi di inserirsi a go-go in area in modo da accompagnare in fase di attacco blackstock,io penso che dovrebbe insistere con questo modulo,anche se non mi dispiacerebbe vedere due attaccanti davanti,con un ottimma prima punta da affiancare a Dexter.

    • Anche un buon esterno destro. Sulle ali siamo abbastanza sguarniti, ma almeno a sinistra abbiamo Reid (con i dubbi sulla sua tenuta) e Cohen (con i dubbi sul suo recupero).

      • Giuseppe

        Assolutammente si ci servono almeno 3 ali in quanto come dici tu Reid non può giocare tutte le partite e Cohen ritorna da un brutto infortunio,io almeno 3 ali le comprerei per forza,sono di fondamentale importanza,il buco lasciato da bigmac si fa sentire e va colmato.e vanno trovate ottime alternative a Reid e Cohen,

  5. Giuseppe

    Grazie per la precisazione(box to box)!!!peccato che george friend alla fine è andato al Boro mi piaceva come difensore,sarebbe stata la ciliegina sulla torta,pazienza sono sicuro che gli al hasawi e SOD sapranno trovare altre ottime alternative,ci metto la firma.
    E’ vero SOD aveva con sè Moussa al Doncaster non me la ricordavo questa cosa,bè il fatto che lo abbia chiamato al Forest per fare un periodo di prova non è affatto casuale,cioè non l’ha preso a caso ma pensa che magari su di lui si possa puntare visto che lo conosce,anchee qui mi fido ciecamente di SOD ed è favoloso avere un manager di qui puoi fidarti ciecamente.

  6. FredNFFC

    brianclough63
    29 luglio 2012 alle 7:37 pm
    Anche un buon esterno destro. Sulle ali siamo abbastanza sguarniti, ma almeno a sinistra abbiamo Reid (con i dubbi sulla sua tenuta) e Cohen (con i dubbi sul suo recupero).

    Problema atavico. Sono diversi anni che la squadra non presenta delle ali di valore. Se escludiamo l’improvvisa esplosione di G-Mac nella passata stagione, c’è stato il vuoto.

  7. FredNFFC

    @Giuseppe: Per me invece Camp è un punto fermo di questa squadra, e tra i più autorevoli candidati per la fascia di capitano.
    Nella passata stagione ha combinato diversi disastri (ultimo quello contro il Bristol City), però la fase difensiva faceva acqua da tutte le parti. E’ il contesto di squadra che fa il giocatore.

    • Sono d’accordo. Mentre esistono grandi centrocampisti e grandi attaccanti, esistono molto più grandi difese che grandi difensori. Così come Guardiola dice “il nostro attaccante migliore è lo spazio”, così si dovrebbe dire “il nostro miglior difensore è l’equilibrio”.

    • Giuseppe

      Io infatti darei via Camp solo se arrivasse un suo degno sostituto ma comunque sarebbe una mossa che farei solo una volta completata tutta la rosa al momento non ci serve un altro portiere.
      Sicuramente l’anno scorso le colpe non sono state totalmente sue ma della difesa colabrodo che avevamo,e se un portiere non si sente rassicurato lì davanti ovviamente tende a sbagliare,per la fascia di capitano se la giocano lui e Reid,per quanto riguarda le presenze andrebbe data proprio a Camp la fascia,ma credo che SOD sia orientato a darla a Reid anche se ovviamente non potrà giocare tutte le partite di campionato.
      Quest’anno Camp è un altro di quei giocatori che potrebbe rilanciarsi.

  8. Giuseppe

    Ho letto che il centrocampista del Portsmouth Simon Gillett,ex Doncaster si allenerà in prova con il Forest,fortemente voluto da SOD che lo ha già allenato a Doncaster.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...