And Danny Collins is a red too.

|

Il secondo acquisto della gestione O’ Driscoll è il difensore centrale (ma gioca anche terzino sinistro) dello Stoke City e della Nazionale gallese Daniel Lewis “Danny” Collins, ottimo e esperto giocatore di categoria (ha, infatti, ottenuto già due promozioni in Premier League con il Sunderland, la squadra per la quale vanta il maggior numero di presenze: vinse, infatti, il campionato 2004-05, l’anno del suo arrivo allo Stadio della Luce, e nel 2006-07, sotto Roy Keane, che lo stimava moltissimo. Inoltre, ha parzialmente contribuito alla promozione del West Ham nella scorsa stagione, visto che ha giocato in prestito a Londra dal gennaio del 2012.

|

wpid-danny-collins-001-2012-07-26-09-54.jpg

|

La sua carriera da professionista cominciò in Galles, dove si divideva tra la lega calcistica della Cymru Alliance e quella di cricket delle Wales Minor Counties, mentre la sua carriera calcistica inglese cominciò al vecchio Chester City, la squadra della sua città natale, geograficamente gallese ma calcisticamente inglese, nel dicembre del 2001: proprio nel primo anno in cui i Blues avevano lasciato la Football League per la Conference, dopo un periodo passato nell’élite del calcio inglese durato 69 anni. Collins giocò quattro stagioni per i Seals, aiutandoli a riconquistare la quarta divisione nel 2003-04, campionato durante il quale Danny marcò visita solo in una partita.

Durante il suo soggiorno a Chester giocò anche un breve periodo in prestito al Vauxhall Motors, illuminato da una clamorosa eliminazione del QPR (anche se un QPR certo meno in spolvero di quello attuale) dalla FA Cup 2002-03.

Dopo aver giocato le prime partite in quarta divisione con il Chester City, passò al Sunderland, inizialmente come backup per la difesa titolare: nella sua prima stagione con i Gatti neri, infatti, giocò 17 partite in prima squadra, contribuendo, comunque sia, alla promozione dei biancorossi in PL.

Nel suo primo anno di Premier League, all’inizio fu messo ai margini della prima squadra, a causa dei nuovi acquisti operati, anche in difesa, per la campagna nella massima serie, ma riuscì a riconquistarsi, nel prosieguo di un campionato sfortunato, una presenza più costante tra i titolari: accumulò, alla fine, 23 presenze nella disastrosa campagna del Sunderland, conclusa con soli 15 punti all’attivo.

La stagione 2006-07, di nuovo in Championship, cominciò malissimo per lui: parte della curva cominciò a beccarlo sistematicamente a causa di un suo brutto errore contro il Plymouth Argyle, avvenuto alla terza giornata. Fu, ancora una volta, messo ai margini della squadra; ma con l’arrivo di Roy Keane, il quale, come detto, aveva un debole per il difensore gallese, fu reinserito tra i titolari, marcando 38 presenze nella nuovamente vittoriosa stagione del Sunderland, e fu un regular anche nella successiva stagione nella massima serie.

Anche i suoi rapporti con i tifosi erano tornati a dir poco idilliaci, visto che si aggiudicò il titolo di Giocatore dell’Anno sia per il 2008, sia per il 2009.

All’inizio della stagione 2009-10, dopo aver rinnovato il contratto con il Sunderland, fu ceduto per tre milioni e mezzo di sterline allo Stoke City dietro esplicita richiesta di Pulis, sollevando le ire — che possiamo immaginare funeste — di Roy Keane. Evidentemente, Collins è un giocatore per uomini veri.

Il suo debutto con i Potters, però, non fu dei più fortunati: con lo Stoke City in vantaggio, commise un fallo in area piuttosto sciocco su Ricketts, mandando in fumo la vittoria dei biancorossi. Nel prosieguo della stagione, si alternò con Higginbotham, altra recente conoscenza dei tifosi del City Ground, sia come centrale sia come terzino sinistro, e, nelle prime due stagioni allo Stoke City, fece su una cinquantina di presenze.

Le sue prestazioni — che, evidentemente, non avevano convinto Pulis — e la folta concorrenza nel reparto arretrato dei Potters lo portarono all’esclusione dalla lista dei 25 per la PL del 2011-12, quella appena passata: ebbe, dunque, due periodi in prestito in Championship, il primo con l’Ipswich Town, durante il quale segnò due reti di testa al Forest nella mitica partita giocata al City Ground il 19 novembre scorso; alla fine, i Blues di Portman Road persero per 3-2, grazie alla rimontona causata dai gol di Findley, Lynch e Tudgay che tutti i tifosi Reds che leggeranno queste note immagino ricordino molto bene.

|

wpid-1456498155-2012-07-26-09-54.jpg

Danny Collins festeggia la seconda rete contro il Forest baciando il nome del figlioletto neonato

 

Terminato il prestito di tre mesi all’ITFC, Collins fu girato al West Ham, dove contribuì, con 11 presenze e una rete al Leeds United, alla qualificazione degli Hammers ai play-off, che, però, non poté disputare per fine prestito.

Pare che il nostro Gaffer abbia chiesto approfondite informazioni su Collins a tutti i giocatori nell’intorno del Forest che hanno avuto occasione di giocare con lui: Chris Gunter e Reidy, suoi compagni di Nazionale, e Danny Higginbotham, suo collega-rivale nei Potters, nostro loanee nella seconda parte dello scorso campionato, e pare anche che abbia ricevuto riscontri molto positivi sulla personalità e la capacità di impegno del nostro nuovo acquisto.

O’ Driscoll, commentando l’arrivo di Collins, ha, infatti, dichiarato così al sito della società:
|

Vogliamo giocatori di carattere, e Danny ce l’ha. Vogliamo giocatori che conoscano la Championship, e che siano stati capaci di guadagnarsi la promozione, e Danny lo è stato tre volte.

Sa tutto del viaggio dalla Championship alla Premier League, e questo è importante, ma ha anche tutte le abilità necessarie a compierlo.

Conosco Tony Pulis fin dal mio periodo al Bournemouth, e mi ha dato di Danny referenze splendide. Collins era ansioso di venire qui, e sa che questa, per lui, è una bella sfida.

Quando si sta cercando di mettere insieme una difesa completamente nuova, i due centrali rappresentano come la chiave di volta, e lui ne costituirà certamente un ottimo elemento.

|
Collins arriva con un contratto per tre anni, e direi che, insieme a Adlene, forma una coppia di nuovi arrivi molto soddisfacente.

Un’altra notizia di mercato da poco battuta dalle agenzie: Paul Anderson è andato a titolo gratuito al Bristol City, a partire da oggi. Un in bocca al lupo anche a lui.

Annunci

5 commenti

Archiviato in stagione 2012-2013, trasferimenti giocatori

5 risposte a “And Danny Collins is a red too.

  1. Giuseppe

    Ottimo acquisto davvero,è ciò che si serviva per la nostra nuova difesa,un giocatore esperto,dotato di personalità,davvero bravo e talismano portafortuna in materia di promozioni e ciò non guasta =) ho chiesto informazioni agli amici della Station 936 del West Ham e me ne hanno parlato benissimo,avanti così.ora se riuscissimo anche a prendere Friend dal Doncaster non sarebbe male.Ottimo inizio di campagna acquisti davvero,grazie al hasawi grazie SOD

    • Be’, per ora sono acquisti ottimi, gente forte, con personalità a prezzi convenientissimi, che però, probabilmente, fino all’anno scorso non avrebbero accettato un trasferimento definitivo al Forest. Bisogna ringraziare gli Al Hasawi, più che per i soldi (che per ora non ci hanno messo), per il cambiamento di prospettiva che hanno dato alla squadra.

      • Giuseppe

        Guarda sono d’accordo anch’io,fino all’anno scorso non credo che gente come Collins sarebbe mai venuta a titolo definitivo al Forest vista la situazione societaria,al momento comunque siamo riusciti ad acquistare due giocatori a prezzi contenutissimi(e che noon rispecchiano affatto il loro valore,ma meglio per noi)e soprattutto gli al hasawi sono riusciti in pochi giorni a ridare stabilità e affidabilità a questa società,quello che ci serviva,da quanto ha detto SOD comunque gli al hasawi hanno detto che non c’è un budget per il mercato estivo,nel senso che non ci sono grosse restrizioni,alla grande.
        Sembraa che Halford del Portsmouth sia vicinissimo e per quanto riguarda Jenas,potrebbe venire ma in prestito per un anno anche se la vedo dura non solo per la discesa in championship ma in quanto il suo contratto scade tra un anno e gli spurs preferirebbero venderlo,staremo a vedere.comunque grazie al hasawi per quello che stanno facendo.Collins è davvero l’uomo giusto cui affidare le chiavi della difesa.

  2. Leoforest

    Ottima descrizione, di un ottimo giocatore. Conoscitore della categoria, che dovrà ridare qualità alla difesa, dopo la scorsa pessima stagione. Ho molta fiducia in lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...