“Just a good mid-table team” — Nottingham Forest 1-1 Sheffield United

Ebbè, questo è quello che siamo sembrati ieri, in effetti.
L'ottima prova di sabato, contro una squadra che ieri ha strapazzato uno Watford lanciatissimo (a parte il fatto che questo campionato è veramente assurdo, basti pensare alla partita di ieri tra Leeds Utd e Preston NE, vinta per 6-4 dai secondi dopo essere stati sotto 4-1 nel primo tempo: siamo solo noi che giochiamo solo partitine normali, razionali e tutto sommato noiosette), non è stata confermata ieri, e due dei giocatori decisivi contro lo Swansea, Moosey e Chambers, ieri sono stati tra i peggiori in campo.

Praticamente, abbiamo cominciato a giocare dopo un'ora nel corso della quale una squadra pure apparsa non certo brillantissima come lo Sheffield Utd avrebbe potuto chiudere benissimo la partita. La partenza dei Reds è stata, a dire il vero, piuttosto volitiva, con due belle iniziative di McGugan e di Cohen non concretizzate da Anderson e Blackstock, ma poi, alla prima offensiva dei Blades, su un calcio di punizione concesso piuttosto generosamente dall'arbitro (veramente pessimo, in generale; non perché abbia favorito una delle due squadre, ma perché proprio scarso tecnicamente, una partita piena di errori, sembrava uno che avesse vinto il diritto di arbitrare la partita attraverso un concorso Kellog's), Cresswell, solo come un agente immobiliare con la forfora e l'ascellosi durante un viaggio in metropolitana, ha messo dentro da cinque metri con inconcepibile facilità.

Da qui in poi, quasi il nulla, a parte un tiro pericoloso di McGugie; e Moussi a dare il via alla sua serataccia con una pallaccia persa malamente: Bogdanovic si è diretto pericolosamente verso Camp, che ha respinto fortunosamente di piede.

Un'altra paratona di Campo su tiro di Jordan, e i Rossi che, nonostante il gioco non proprio brillante, dimostrano che i Blades non sono irresistibili, se messi di fronte a una manovra appena appena decente, come quella che ha portato al tiro Anderson su una buona combinazione McKenna-Gunter.

L'impressione di un Forest un po' imballato si conferma anche all'inizio della ripresa, con troppo poco movimento per dare spunto a buone idee, e troppo poche idee per produrre un buon movimento.

In più, le poche manovre che facevano passare la palla nei pressi della porta biancorossa hanno mostrato la scarsa attitudine dei nostri avanti alla finalizzazione.

Solo con l'ingresso di Adebola per Moussi i Rossi hanno cominciato a mostrare un po' di vivacità (il che è tutto dire), passano al 442, che questa volta si dimostra più efficace del 4231, e ottengono il pareggio con un tiro da oltre venti metri di McKenna su bel cross di Gunter (soprattutto, su errore di piazzamento piuttosto clamoroso da parte del portiere biancorosso Simonsen. Una cappella difensiva per parte, diciamo).

La partita cambia, anche grazie alla velocità data dall'ingresso di Tyson, a circa dieci dal termine Davies toglie McGugan (buona partita, non eccezionale, con le sue solite pause che speravamo stessero diventando uno spiacevole ricordo dei vecchi tempi, però va detto che i pericoli creati dal Forest sono sempre passati per i suoi piedi) e sceglie di buttar dentro i muscoli di McCleary piuttosto che la velocità di Raddy Majewski, ma, nonostante un possesso continuo, il risultato non si sblocca più.
Da segnalare anche una probabile gomitata in faccia data a Bartley da Adebola, naturalmente non vista dal pessimo Russell.

In sostanza, l'analisi fatta da Davies alla fine della partita è assolutamente condivisibile: il Forest è una squadra che non pare in grado di cambiare modo di gioco, che non è in grado di affrontare con una controtattica efficace squadre appiccicose e pastose come lo Sheffield Utd, squadre che non consentono una veloce circolazione della palla e che stanno tutti dietro la linea del vantaggio: per farlo, ha detto Billy Davies, ci vogliono uomini di esperienza, pazienti e consapevoli che partite così si vincono o si perdono per piccoli errori, e, dunque, attentissimi a non commetterli: "a young side, with a lot to learn".

McKenna e Gunter, e anche Campo, una spanna sopra tutti, Chambo e Moosey una sotto (incalcolabile il numero di passaggi sbagliati e disimpegni imprecisi del secondo), gli altri direi esattamente sulla linea di galleggiamento.

Tutto sommato, secondo me un punto va benissimo, vista la partita, ma la squadra ha evidenziato ancora una volta i due problemi principali: la panchina corta, che impedisce di dare un po' di respiro ai nostri uomini fondamentali, e lo scarsissimo contributo, in termini di reti, che viene dagli attaccanti: quattro reti in dieci partite ufficiali.

Ora lasciamo per un po' le rive del Trent per due trasferte, Doncaster e Barnsley, contro squadre nel nostro intorno di classifica. Vorrei dire che saranno partite che ci diranno molto sulle nostre ambizioni, ma, se posso azzardare un pronostico dopo quasi un quarto di campionato, direi che questo non si discosta molto dalla pessimistica considerazione del Gaffer: just a good mid-table team.

Forest: Camp, Gunter, Chambers, Morgan, Bertrand, Moussi(Adebola 60°), McKenna, McGugan(McCleary 83°), Cohen, Anderson(Tyson 72°), Blackstock.
NE: Darlow (Por), Wilson, McGoldrick, Majewski
Ammoniti: McGugan 62°
Marcatore: McKenna 69°

Sheffield Utd: Simonsen, Jordan, Nosworthy, Montgomery (C), Ertl, Britton, Bogdanovic (Evans 67°), Yeates, Cresswell, Bartley (Lowton 83°), De Laet(Calve 88°).
NE: Taylor, Quinn, Wright (Por), Slew
Ammoniti: Montgomery 36°, Ertl 44°
Marcatore: Cresswell 6°

Arbitro: M Russell
Spettatori 19.782 di cui ospiti 1.178

Position Squadra Giocate DR Punti
1 QPR 9 20 23
2 Cardiff 9 7 17
3 Norwich 9 1 16
4 Watford 9 8 15
5 Burnley 9 7 15
6 Reading 9 5 15
7 Ipswich 9 3 15
8 Swansea 9 2 15
9 Coventry 9 1 14
10 Leeds 9 -1 14
11 Nottingham Forest 9 2 12
12 Millwall 9 1 12
13 Barnsley 9 -2 12
14 Doncaster 9 -2 12
15 Derby 9 3 11
16 Scunthorpe 9 1 11
17 Hull 9 -6 11
18 Sheff Utd 9 -6 11
19 Middlesbrough 9 -7 10
20 Preston 9 -6 9
21 Portsmouth 9 -2 8
22 Crystal Palace 9 -9 8
23 Bristol City 9 -8 6
24 Leicester 9 -12 5

Annunci

6 commenti

Archiviato in stagione 2010-2011

6 risposte a ““Just a good mid-table team” — Nottingham Forest 1-1 Sheffield United

  1. anonimo

    Pensi dunque che la promozione sia oltre le vostre possibilità?MAN U fan

  2. Diciamo che sono d'accordo con il Gaffer, siamo una buona squadra di metà classifica. Questo non vuol dire che con un po' di culo (anche se il culo non esiste) e senza infortuni (con la panchina che abbiamo, praticamente con solo centrocampisti offensivi, non ce li possiamo permettere) non è detto che non si riesca a brancare un posto per i playoff, ma non più di questo.

  3. anonimo

    Playoff massimo risultato possibile. Amaramente sottoscrivo…Federico

  4. anonimo

    E il mercato di gennaio?La Befana non vi porterà niente?MAN U fan

  5. Bisognerebbe chiederlo a quel genio di  Marthur. Ma secondo me è più facile che arrivi qualche prestito adesso che un acquisto a gennaio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...