Get ball, keep ball, score! — Nottingham Forest 3-1 Swansea City

Il Cigno e le Spade potrebbe essere il titolo di un film giapponese sui samurai, invece è il nostro percorso casalingo di questi quattro giorni per la campagna di Championship. Contro gli Swans è andata benissimo, ammettiamolo. Non tanto per il punteggio, pure altisonante, e lo sarebbe stato di più senza la vaccatella di Camp allo scadere (finché Campo fa queste cose sul 3-0 allo scadere, va benissimo, però a me e al mio Fantasy Championship avrebbe fatto comodissimo un altro clean sheet…); quanto proprio per la qualità di gioco espressa. Guardate questa azione, purtroppo non concretizzata da Anderson, e avrete un idea della brillantezza di idee e di manovra messa in campo sabato pomeriggio dai nostri alberelli.

Aggiungiamoci poi un McGugan formato Messi, che mette sulla mensola sopra il caminetto il secondo Man of the Match in tre partite (il suo secondo gol è stato davvero degno delle partite in cui l'Argentino vola, non dico per esagerare: lo posterò non appena sarà disponibile su YouTube senza violare i sacri diritti), un gol completamente confezionato dalle riserve, giusto per far capire che chi sta in panca scalpita e sta bene, una perfetta impostazione tattica da parte del nostro Gaffer, che ha cancellato dal campo il temutissimo Pratley (dicono le cronache che Moussi l'abbia riaccompagnato in Galles seduto sul sedile accanto al suo, per completare al meglio il suo lavoro di marcatura), ingabbiato in un centrocampo folto ma dinamico e molto efficace nella fase offensiva, la buona prova di Chambers in difesa, e direi che il pomeriggio dei Reds non avrebbe potuto essere migliore.

L'inizio dei Nostri è stato straordinario: occasioni per Cohen, Blackstock, Gunter, prima che, al decimo, un fallo su Blackstock fosse sanzionato con un rigore dall'arbitro, Lewis McGugan batte, portiere da una parte e palla dall'altra, a togliere la ragnatela attaccata alla base del palo. Dopo il vantaggio, la partita si fa più equilibrata, e lo Swansea si rende pericoloso in un paio di occasioni, soprattutto con Frank Nouble, il campioncino del West Ham già protagonista della spedizione dell'Under 19 inglese agli europei di Francia di questo luglio: il ragazzo ha davvero messo in difficoltà Morgan in un paio di occasioni. Ma, tutto sommato, i pericoli per Camp non sono stati numerosi.

Poi il contropiede documentato nelle immagini, e un primo tempo che si chiude con un sostanziale equilibrio. La novità di questa partita è stata che siamo riusciti a giocare due tempi allo stesso livello, piuttosto alto. Nel secondo, infatti, dopo un quarto d'ora di buona pressione, raddoppiamo ancora con Lewis McGugan, che, ricevuta palla da Gunter, si beve la difesa bianca e la mette là dove mamma nasconde la marmellata, scavalcando il pur bravo De Vries con una maradonata davvero spettacolare.

Le standig ovation di rito concesse a Anderson, McGugan e Blackstock, sostituiti da Raddy Majewski, McGoldrick (sempre più vicino il suo impiego a tempo pieno) e Adebola, non fermano l'impeto dei Reds, che triplicano con un bellissimo gol di Raddy servito da una palla filtrante di Adebola, che sarà un vecchietto cadente, però ha una confidenza con il pallone che in Championship, tutto sommato, non è che sia proprio comunissima.

Peccato alla fine un piccolo svarione di Camp, che ha respinto malamente un tiro piuttosto innocuo e ha consentito a Van der Gun di infilare agevolmente il rebound per il più classico dei gol della bandiera.

Nottingham Forest: Camp, Gunter, Chambers, Morgan, Bertrand, McKenna, Moussi, Anderson (McGoldrick 76°), Cohen, McGugan (Majewski 76°), Blackstock (Adebola 80°)
NE: Darlow, Wilson, McCleary, Thornhill,
Ammoniti: Moussi 55°, McKenna 72°,
Marcatori: McGugan 12° (r) e 60°, Majewski 84°

Swansea City: De Vries, Williams, Taylor (Orlandi 65°), Tate, Cotterill (Van Der Gun 45°), Pratley, Dyer, Monk (C), Nouble, Allen, Gower
NE: Lucas, Lopez, Serran, Makalambay, Richards
Ammoniti: De Vries 11°, Allen 72°
Marcatore: Van Der Gun 90°

Arbitro: N D Swarbrick
Spettatori: 19.974 di cui ospiti 844

    Giocate DR Punti
1 QPR 8 20 22
2 Cardiff 8 7 16

3 Watford 8 9 15
4 Ipswich 8 4 15
5 Leeds 8 1 14
6 Norwich 8 0 13

7 Reading 8 4 12
8 Burnley 8 3 12
9 Swansea 8 1 12
10 Doncaster 8 -1 12
11 Nottingham Forest 8 2 11
12 Millwall 8 1 11
13 Coventry 8 0 11
14 Barnsley 8 -2 11
15 Hull 8 -2 11
16 Scunthorpe 8 1 10
17 Middlesbrough 8 -5 10
18 Sheff Utd 8 -6 10
19 Derby 8 1 8
20 Crystal Palace 8 -9 7
21 Bristol City 8 -6 6

22 Preston 8 -8 6
23 Portsmouth 8 -4 5
24 Leicester 8 -11 5

Annunci

2 commenti

Archiviato in stagione 2010-2011

2 risposte a “Get ball, keep ball, score! — Nottingham Forest 3-1 Swansea City

  1. anonimo

    E stasera chi mi stacca da radio BBC Nottingham?!U REDS!Federico

  2. Io sabato non ero riuscito a collegarmi, e ho dovuto sentirla su BBC Wales, con un commentatore che sembrava Gimli. Speriamo stasera di essere più fortunati…Stasera è la vera partita della svolta, se vinciamo ci rilanciamo in zona play-off, e, con un campionato così equilibrato, chissà che potrà succedere. Comunque, dopo essermi sorbito tutte le sintesi, devo dire che la fluidità di gioco che abbiamo mostrato sabato in Championship non ha molti paragoni, anche se ci sono davvero tante squadre di buon livello. La Championship davvero è di gran lunga la più forte seconda divisione del mondo, molto più di quanto la Premiership non sia la più forte prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...