Good bye, Perchie.

James Perch, l'eroe in negativo del play-off contro il Blackpool, lascia il Trent per il Tyne. Dopo quasi duecento partite in rosso, di cui alcune da capitano, il 24enne prodotto dell'accademia del Forest, versatile difensore, è stato acquistato dal neopromosso Newcastle United.

Ora, che cosa ci abbia trovato in Perch in Newcastle non lo so: non mi sembra esattamente un giocatore pronto per la Premier League (e temo che non lo sarà mai). Però Perchy è un true red, un ragazzo educatissimo e gentile, e, in fondo, nonostante le sue pecche tecniche e tattiche, fa sempre un po' dispiacere vedere andarsene un giocatore cresciuto nella squadra (è entrato nell'accademia a 11 anni) e così dedito alla causa, senza mai una parola polemica o fuori posto.

Spero tanto che il mio scetticismo sia mal riposto, che lui possa avere una carriera eccellente tra le Gazze di Newcastle.

Farewell and good luck, Perchie.

Annunci

5 commenti

Archiviato in mercato estivo 2010

5 risposte a “Good bye, Perchie.

  1. anonimo

    Lo stesso mio pensiero. Non è un fenomeno, ma è nato vicino a Nottingham, ha fatto la famosa trafila, fino a essere il secondo in attività per presenze.Spiace vederlo partire, per un discorso affettivo più che tecnico.GOOD BYE AND GOOD LUCK PERCHY!Federico

  2. Vabbè dai, seppur involontariamente, ha contribuito a rendere la semifinale di ritorno dei play-off una partita memorabile. Secondo me la più bella dell'anno.Auguri a Perch!

  3. Se contribuiva a costruire una partita leggendaria insaccando un colpo di testa su corner magari preferivo. Per non parlare dell'entrata scomposta su DJ Campbell che ha causato il 2-1 dell'andata…

  4. Gitani

    a me piace…forse non sarà il miglior terzino al mondo, neanche miglior centrale…..però mi garba…however..mi sai dire se ci sono voci circa un probabile trasferimento di Lee Camp in premier?è uno dei più forti goalkeepers in England….

  5. Nemmeno a me dispiaceva. Ha giocato un play off disastroso, ma, come ho detto, è un giocatore degno, intelligente e appassionato. Come ho detto, gli auguro ogni felicità nel Newcastle. Però, oggettivamente, il rendimento del Forest di quando c'era Shorey, rispetto a quando è tornato lui sulla fascia sinistra, è stato nettamente superiore.Per quanto riguarda Camp, per ora non ci sono voci. Dovrebbe rientrare tra gli incedibili, e, per fortuna, in Premier i portieri inglesi non sono di moda: se hai un portiere inglese, in pratica, non sei nessuno. Anche a me piace molto: per me era il terzo da portare in Sud Africa, dopo Hart e James.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...